CookinLab – Lasagna dell’ortolano

 

English translation at the bottom.

 

Buongiorno. Ecco a voi una di quelle ricette che nascono un po’ per gioco, un po’ per uscire dalla solita routine, e che poi si rivelano essere le assolute vincitrici della giornata.

6 persone:

– 250g di Lasagne all’uovo secche;
– 1kg di broccoli;
– 350g di funghi champignon tagliati a fettine;
– 250g di Philadelphia;
– 350g di provolone dolce tagliato a fette;
– 1 carota;
– 1 cipollotto;
– 1/2 costa di sedano;
– 1 spicchio d’aglio;
– olio, sale, pepe nero, paprika dolce, noce moscata, rosmarino, prezzemolo, parmigiano grattugiato, pan grattato q. b.;
– preparazione: tagliate a striscioline sottili la carota, il cipollotto ed il sedano, quindi fateli rosolare con una noce di burro, un cucchiaio d’olio ed un rametto di rosmarino in una padella bella capiente; aggiungete i broccoli tagliati a fettine (per quanto sia possibile), condite con sale, pepe e paprika, aggiungete un mezzo bicchiere d’acqua calda e cuocete con il coperchio per 5-6 minuti a fiamma moderata; a questo punto scoprite, fate asciugare il liquido di cottura e mettete da parte; in un’altra padella fate sciogliere una noce di burro, aggiungete un paio di cucchiai d’olio, fate soffriggere leggermente lo spicchio d’aglio schiacciato e mettete a cuocere i funghi a fiamma moderata; dopo 3-4 minuti condite con sale e pepe, aggiungete una manciata di prezzemolo tritato e mettete da parte; preparate una sorta di besciamella leggera mettendo la Philadelphia in un tegame piccolo e facendola sciogliere per bene, anche aiutandovi con un paio di bicchieri d’acqua calda, quindi aggiungendo un pizzico di sale e un po’ di noce moscata; a questo punto componete la lasagna ponendo un po’ di besciamella sul fondo, quindi facendo ogni strato con, in ordine, pasta, broccoli, besciamella, alcune fette di provolone e qualche funghetto, e proseguite formando almeno tre strati; quindi concludete mettendo sopra agli ultimi fogli di pasta i rimanenti broccoli e funghi, una bella manciata di parmigiano ed un’altra bella manciata di pan grattato; bagnate la lasagna con una decina di cucchiai d’acqua calda, cercando di distribuirla un po’ in tutta la teglia, e cercando di bagnare bene il pan grattato; infornate in forno pre-riscaldato a 180° per una mezz’oretta, quindi controllate lo stadio di cottura della pasta infilzandola con una forchetta, e al massimo sfruttate il grill per far fare la crosta sulla parte superiore; lasciate riposare per una buona decina di minuti e servite.

Una bella alternativa alla classica lasagna della domenica, o alla classica pasta (o riso) con verdure della settimana. Ve la consiglio vivamente, perchè profumata e saporita. Buon divertimento!

 

Farmer Lasagna

Good morning. Here is one of those recipes that come out a bit for fun, a bit to exit the weekly routine, and then become to be the absolute winners of the day.

6 servings:

– 250g of Lasagne pasta;
– 1kg of broccoli;
– 350g of champignon mushrooms sliced;
– 250g of Philadelphia cheese;
– 350g of caciocavallo cheese sliced;
– 1 carrot;
– 1 spring onion;
– 1/2 branch of celery;
– 1 clove of garlic;
– extra-virgin olive oil, salt, black pepper, smoked paprika, nutmeg, rosemary, parsley, shredded parmigiano, bread crumbs to taste;
– procedure: cut into thin stripes the carrot, the spring onion and the celery, then let them sweat off with a knob of butter, a tablespoon of olive oil and a small branch of rosemary in a nice and big pan; add the broccoli sliced (as far as possible), season with salt, pepper and paprika, add a half cup of hot water and cook with the lid on 5-6 minutes over a moderate heat; now take the lid off, let every liquid evaporate, turn off the stove and leave it to rest; take another pan, let it get nice and hot, put a knob of butter, a couple of tablespoons of olive oil and the clove of garlic lightly mashed, let it fry a bit and then put the mushrooms in, cooking over a moderate flame; after 3-4 minutes season with salt and pepper, add a nice handful of finely chopped parsley and leave them to rest; make a sort of light white cream putting the Philadelphia cheese in a small saucepan and letting it slowly melt down, even adding a cup of hot water, and adding a pinch of salt and a bit of nutmeg at the end; now arrange the Lasagna one layer at a time, beginning with a bit of white cream on the bottom (to create a sort of adhesive for the first sheet of pasta), then making every layer with, in this order, pasta sheets, broccoli, white cream, some slices of caciocavallo cheese and some mushrooms, then keep going trying to make at least three layers this way; then finish putting on the last sheets of pasta the broccoli and mushrooms left, a nice handful of parmigiano and another one quite as generous of bread crumbs; wet the whole Lasagna with some hot water (about ten tablespoons) trying to spread it all over the baking tray, and trying to moisten well the bread crumbs on top; cook in a pre-heated oven at 180°C about 30 minutes, then check if the pasta is cooked stinging it with a fork (it must be soft, but not mushable), and you may use the grill to make the bread crumbs nice and crunchy; let it rest about 10 minutes and then serve.

Instead of the caciocavallo cheese (as usual, the name is linked to a page that could be interesting for the ones of you who don’t know this amazing and tasteful cheese) you could use some matured cheddar cheese, and the result won’t change that much. Or you could use the classical white cream, but in this case the Lasagna would become a bit heavier in taste, and in calories of course! Have fun!

Informazioni su Luigi

Non sarebbe vero dire che per me la cucina è tutto, però è una bella fetta della mia vita. Fin da piccolo mostravo i primi segni di voglia di indipendenza ai fornelli, guadagnandomi a fatica un piccolo spazio in una famiglia in cui la cucina è preclusa ai bambini (o ragazzi) perché troppo pericolosa... ma io volevo almeno arrostire un paio di würstel, o friggere un uovo! Poi il boom, nel settembre 2005 quando, dovendomi trasferire per studiare all'università fuori dalla mia città, mi vidi costretto e finalmente libero di prepararmi da mangiare come e cosa volevo. A questo si aggiunse il capolavoro della PIXAR del 2007, ossia "Ratatouille", a spingermi a sperimentare e ad evolvermi... così iniziai a pubblicare le mie ricette su un blog. Voleva essere più che altro una raccolta, che stesse lì a ricordarmi quelle ricette prodotte dall'estro di un giorno particolare, dettate puramente dalla sola passione, e che altrimenti dimenticherei. In più l'amore per la fotografia e quindi la ricerca di foto sempre migliori non hanno fatto altro se non valorizzare questi piatti a livello visivo. Ora non nascondo che mi piacerebbe apprendere il più possibile e diventare davvero bravo e, perché no, che mi venga riconosciuto! /// It would be a lie if I say that cooking's everything for me, but it is a very big part of my life. Since when I was a little boy I showed the first signs of will to be indipendent at the stove, hardly earning a little space in a family which the kitchen is barred to kids (or young boys or girls) into because too dangerous... but I just would roast a couple of würstel, or fry an egg! Then the boom, in september 2005 when, having to move out from my city to study at the university, I was forced and finally free to cook however and whatever I liked. To this was added the PIXAR 2007 masterpiece, that is "Ratatouille", that pushed me to experiment and evolve... so I began to post my recipes on a blog. It was intended to be much more a kind of collection, that was there to remind me about those recipes made by a particular day inspiration, purely suggested from passion only, and that otherwise I'd forget. Moreover my love for photography and the pursuit of always better pictures did nothing else except for giving these dishes a higher value in a visual level. Now I cannot hide I'd like to learn as much as I can and become really skilful and, why not, I'd like it could be aknowledged!
Questa voce è stata pubblicata in main course, primo e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...