CookinLab – Cena da Roberto con Paola e Patty

Ciao ragazzi, come va?
Ci ho messo un po’ per scrivere questo intervento perchè intanto sono sceso a Potenza, la mia casuccia. Oggi vi parlerò di una cena per cinque persone (diciamo abbondante per cinque persone) preparata a casa di Roberto con due invitate d’onore: Paola e Patty. Le foto, anche se poche, sono visionabili nell’album, or ora aggiunto, "da Roberto a cena con Paola".
A preparare la cena siamo stati sotanzialmente in due (io e Nicola, il ragazzo con la maglia arancione) ma non va assolutamente trascurato l’apporto di Roberto (il ragazzo col maglioncino), dedito ad un’interminabile, seppur accuratissima, pulizia delle cozze.
Poichè è un menu completo, e dunque l’intervento sarà già abbastanza lungo di suo, voglio non ammorbarvi oltre e passare direttamente ai piatti.

Antipasto – Calamaretti e polipetti con condimento alle erbe
– 3 arance;
– 16 calamaretti;
– 300g di polipetti;
– 3 pomodori;
– 150g di rucola;
– olio q. b.;

– 30g di prezzemolo tritato;
– 60ml di succo di limone;
– 60ml d’olio;
– paprika e coriandolo macinato q. b.;

– preparazione: pulite per bene calamaretti e polipetti e tagliate i cappucci dei calamaretti ad anellini e i tantacoli, anche quelli dei polipetti, a pezzetti, dopodichè mettete tutto in una terrina d’acqua con un po’ di sale e refrigerate per mezz’ora; intanto pulite le arance e tagliatele a pezzetti, tagliate anche i pomodori e unite tutto ad una buona manciata di rucola; per il condimento unite olio, succo di limone, paprika, prezzemolo e coriandolo e girate per bene con un cucchiaino; cuocete i calamaretti e i polipetti su una padella, in cui avrete fatto riscaldare un paio di cucchiai d’olio, mettendone pochi alla volta e solo per 1-2 minuti, altrimenti diventano duri; asciugateli su carta asciugatutto e uniteli a pomodori, arance e rucola; condite l’insalata con il condimento alle erbe preparato prima e disponetela su un letto di rucola.

Ecco qui il nostro risultato:

  

Primo – Paella marinara
– 500g di gamberi sgusciati;
– 300g di filetto di merluzzo tagliato a pezzetti;
– 500g di cozze;
– 200g di anelli di calamaretti;
– 1 cipolla grande tritata finemente;
– 3 spicchi d’aglio di cui uno tritato finemente;
– 1 peperone rosso piccolo a fettine sottili;
– 1 peperoncino tritato;
– 2 pomodori pelati e tagliati a dadini;
– 500g di riso;
– 750ml di vino bianco;
– 1,25l di brodo di pesce;
– olio, paprika, passata di pomodoro, prezzemolo, sale, pepe nero e noce moscata q. b.;
– preparazione: mettete dell’olio in una padella larga e profonda e fate soffriggere la cipolla con l’aglio e il peperone per un paio di minuti a fiamma vivace; aggiungete un paio di cucchiaini di paprika, un cucchiaino di sale, un po’ di pepe e noce moscata e mescolate per bene per un paio di minuti; aggiungete il pomodori, un po’ di passata e il riso, cuocete per una decina di minuti e amalgamatevi bene il riso; versate il vino un po’ alla volta facendolo evaporare tutto ogni volta, poi aggiungete il brodo e portate ad ebollizione; riducete il fuoco e fate sobbollire per una ventina di minuti (il riso deve assorbire tutto il liquido); a questo punto mettete le cozze immergendole nel riso e fate cuocere per un paio di minuti; aggiungete i filetti di merluzzo e i gamberi e fate cuocere per un paio di minuti; aggiungete infine i calamaretti e fate cuocere per un altro paio di minuti; a questo punto scartate le cozze che sono rimaste chiuse, controllate se i gamberi sono rosa, se il pesce si sfalda facilmente e se gli anelli sono bianchi e teneri; nel caso aveste dei dubbi, fate cuocere per un altro paio di minuti; impiattate con qualche fettina di limone.

Secondo e contorno – Orate al cartoccio con verdure grigliate
– 5 orate (300g ca l’una);
– 2 zucchine medie a fette da 1,5cm ca di spessore;
– 1 melanzana a fette da 1,5cm ca di spessore;
– 2 peperoni rossi medi a quadratini di lato 3cm ca;
– 2 peperoni gialli medi a quadratini di lato 3cm ca;
– 1 spicchio d’aglio tritato finemente;
– olio e succo di limone q. b.;
– preparazione: preparati i cartocci mettendo le orate nella carta stagnola insieme a due fette di limone e un ciuffo di prezzemolo e infornateli a 180° in forno preriscaldato per una ventina di minuti (per vedere se il pesce è cotto controllate che l’occhio sia bianco); preparate un composto con un paio di bicchieri d’olio, due cucchiai di succo di limone e l’aglio; riscaldate una griglia su fiamma alta, abbassate il fuoco e cuocete le verdure per cinque minuti spennellandole con il composto e alla fine conditele con lo stesso composto.

Ed ecco un secondo facile, abbastanza veloce (tranne per il taglio delle verdure) e gustoso…

Sono rimasto alquanto soddisfatto di questa cena, quindi magari se ne riproporrà qualche altra. Ci tenevo inoltre a dire che in caso di dubbi su come si puliscano i pesci utilizzati in queste ricette, basta farlo presente nei commenti e di conseguenza provvederò a scrivere un intervento sull’argomento.
NOTA: non fate cuocere troppo il pesce, soprattutto i calamaretti e i polipetti, perchè altrimenti diventano duri, e le orate (così come la spigola o il branzino) perchè altrimenti diventano stoppose.
Comunicatemi, nel caso provaste a fare questi piatti, i risultati ottenuti. Ciao a tutti, e buon appetito!

Informazioni su Luigi

Non sarebbe vero dire che per me la cucina è tutto, però è una bella fetta della mia vita. Fin da piccolo mostravo i primi segni di voglia di indipendenza ai fornelli, guadagnandomi a fatica un piccolo spazio in una famiglia in cui la cucina è preclusa ai bambini (o ragazzi) perché troppo pericolosa... ma io volevo almeno arrostire un paio di würstel, o friggere un uovo! Poi il boom, nel settembre 2005 quando, dovendomi trasferire per studiare all'università fuori dalla mia città, mi vidi costretto e finalmente libero di prepararmi da mangiare come e cosa volevo. A questo si aggiunse il capolavoro della PIXAR del 2007, ossia "Ratatouille", a spingermi a sperimentare e ad evolvermi... così iniziai a pubblicare le mie ricette su un blog. Voleva essere più che altro una raccolta, che stesse lì a ricordarmi quelle ricette prodotte dall'estro di un giorno particolare, dettate puramente dalla sola passione, e che altrimenti dimenticherei. In più l'amore per la fotografia e quindi la ricerca di foto sempre migliori non hanno fatto altro se non valorizzare questi piatti a livello visivo. Ora non nascondo che mi piacerebbe apprendere il più possibile e diventare davvero bravo e, perché no, che mi venga riconosciuto! /// It would be a lie if I say that cooking's everything for me, but it is a very big part of my life. Since when I was a little boy I showed the first signs of will to be indipendent at the stove, hardly earning a little space in a family which the kitchen is barred to kids (or young boys or girls) into because too dangerous... but I just would roast a couple of würstel, or fry an egg! Then the boom, in september 2005 when, having to move out from my city to study at the university, I was forced and finally free to cook however and whatever I liked. To this was added the PIXAR 2007 masterpiece, that is "Ratatouille", that pushed me to experiment and evolve... so I began to post my recipes on a blog. It was intended to be much more a kind of collection, that was there to remind me about those recipes made by a particular day inspiration, purely suggested from passion only, and that otherwise I'd forget. Moreover my love for photography and the pursuit of always better pictures did nothing else except for giving these dishes a higher value in a visual level. Now I cannot hide I'd like to learn as much as I can and become really skilful and, why not, I'd like it could be aknowledged!
Questa voce è stata pubblicata in cucina e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a CookinLab – Cena da Roberto con Paola e Patty

  1. natodaunsospiro ha detto:

    Wagliò!!!
    mi stai facendo venire fame!!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...